Disagi in Città

Data pubblicazione: 13 Giu, 2012
Categoria: Rassegna stampa

Disagi in Città

IL SOTTOPASSO DI VIA STALINGRADO è STATO ALLAGATO DA UN VIOLENTO TEMPORALE

INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO, PROTEZIONE CIVILE E POLIZIA LOCALE IN DIVERSE ZONE DELLA CITTà

Il violento nubifragio che si è scatenato sulla città nella notte tra il 4 e il 5 giugno scorsi, ha allagato il sottopasso di via Stalingrado, bloccando la circolazione viabilistica e mezzi di trasporto pubblico in direzione da e per Sesto San Giovanni e
Milano, arrecando disagi a cittadiniu residenti e pendolari.

A farne le spese più di altri sono stati un autotrasportatore e un automobilista, entrambi appiedati dall’immensa pozza d’acqua formatasi nella carreggiata stradale.

L’autotrasportatore con il suo camion si è bloccato appena superato il tratto di strada allagato, mentre l’ automobilista ha visto la sua auto planare come un motoscafo quando ha tentato di superare il sottopasso, per poi riconquistare con un impatto vio-
lento l’asfalto con la conseguente rottura della coppa dell’olio.

I Vigili del Fuoco hanno rimosso due auto che erano rimaste bloccate nell’acqua e hanno allertato alle 8.30 la Protezione Civile di Cinisello Balsamo che è intervenuta poco dopo con tre uomini e unìidrovora in grado di pompare tremila litri dìacqua
al minuto. Sottopasso lentamente svuotato dalla grande quantità di acqua piovana che non è riuscita a trovare sfogo nei tombini intasati dalla straordinaria precipitazione atmosferica.

Dopo circa due ore è intervenuta l’azienda partecipata Nord Milano Ambiente, che ha ripulito il manto stradale dal pericoloso lubrificante dell’auto, ripristinando la circolazione automobilistica. Molti i disagi per i passeggeri del trasporto pubblico locale, che hanno visto soppresse le fermate Atm dei bus a loro volta deviati in altri percorsi stradali non bloccati dall’alluvone e resi scorrevoli dal pronto intervento della Polizia Locale, che ha fatto si che il traffico non si congestionasse all’incrocio
Lincoln-Matteotti.

 


 

Un’auto danneggiata da un tombino esploso in via Gorky, allagati i locali della Casa delle Suore Pie Discepole del Divin Maestro in via Matteotti e danni in via dei Lavoratori e in via Fogazzaro causati da alberi sradicati dal vento.

Questo il bilancio del nubifragio abbattutosi in città nella notte tra il 9 e il 10 giugno scorsi che ha visto all’opera 13 uomini della protezione Civile allertati dai Vigili del Fuoco di Sesto San Giovanni e dalla Polizia Locale.

«Il primo intervento lo abbiamo condotto in via Gorky dove un tombino spinto dalla pressione dell’acqua è esploso sotto un autovettura danneggiandola gravemente, ha fatto sapere la Protezione Civile di Cinisello Balsamo. Alla Casa
delle Suore in via Matteotti con pompe a immersione abbiamo aspirato l’acqua che ha invaso i locali, mentre in via dei
Lavoratori con il supporto della Polizia Locale abbiamo rimosso dalla carreggiata piante sradicate dal vento, che hanno colpito due furgoni in sosta. Durante l’ultimo intervento in via Fogazzaro abbiamo rimosso un albero spezzato e rischioso per la circolazione degli autoveicoli.

 


 

RACCOLTA EFFETTUATA ALL’ I. C. BUSCAGLIA INSIEME ALLA PROTEZIONE CIVILE

Generi alimentari per le zone terremotate

Cinque quintali di generi alimentari, raccolti dai bambini dell’ Istituto Comprensivo Buscaglia, sono partiti alla volta di Modena. A portare ai terremotati pasta, riso, polenta, farina, scatolette di pelati, tonno, caffè, sale, zucchero, olio, latte e succhi di frutta ci ha pensato la Protezione Civile di Cinisello Balsamo.

Generi consegnati dagli stessi alunni delle scuole elementari (nella foto) agli uomini di Enzo Acquachiara, presidente della Protezione Civile, che a loro volta li hanno fatti pervenire nelle mani dei colleghi modenesi per la distribuzione.

L’iniziativa solidale, promossa dal Comitato Genitori Buscaglia, ha inteso passare ai giovanissimi cinisellesi il testimone
della solidarietà. «Con questa iniziativa abbiamo voluto insegnare ai nostri figli la solidarietà – ha spiegato Daniela Stamigna, componente del Comitato Genitori – un messaggio immediatamente colto dai ragazzi, che hanno preparato disegni solidali recapitati ai bambini emiliani».

L’ importante e significativa iniziativa ha visto partecipi con Daniela anche Sara, Letizia, Mariarosa, Antonio, Nathalie, Tiziana, Giusy, Clara Cassirino, presidente del Comitato Genitori degli oltre 600 alunni dell’Istituto Buscaglia.

«Il nostro grazie va a tutte le famiglie che hanno contribuito alla raccolta – ha concluso Stamigna – al nostro bidello Mimmo e al Dirigente Scolastico Amelia Melotti, che ha subito accolto la nostra proposta e ci supportato per la sua realizzazione».

Info comitatogenitoribuscaglia@gmail.com

LaCittà  13 Giugno 2012

News correlate

Linea Grafica ha una consolidata esperienza nel settore della comunicazione visiva, maturata in trent’anni di esperienza. I nostri punti di forza sono da sempre la professionalità, la disponibilità e la velocità nell’eseguire i lavori richiesti. I servizi sono quelli...

Manutan Italia

Manutan Italia: unico fornitore per le aziende Manutan Italia è una filiale del Gruppo Manutan International: multinazionale francese fondata nel 1966 conoltre 2.300 dipendenti. Il gruppo è presente in ben 17 paesi europei con 26 sedi, un’offerta totale composta da...

Brambillasca

Dal 1974 stampiamo i vostri ricordi! La nostra azienda è presente a Cinisello Balsamo dal 12 ottobre 1974 fornendo un servizio veloce e accurato per la stampa di fotografie. La disponibilità e la gentilezza che caratterizzano il contatto umano con i nostri clienti...

Via E. de Amicis, 42, 20092 Cinisello Balsamo (MI)

331 5321787

info@protezionecivilecinisellobalsamo.it

Seguici sui social!