Accogliere i profughi

Data pubblicazione: 6 Lug, 2011
Categoria: Rassegna stampa

20120706-lacittà

A CINISELLO BALSAMO CHI FUGGE DALLA GUERRA

Accogliere i profughi

Mentre continuano le stragi di civili in Libia sotto le bombe Nato, le navi della Freedom Flottilla tra cui l’italiana Stefano Chiarini” hanno subito stop e attacchi in mare da parte delle forze di occupazione israeliane allo scopo di non far arrivare gli aiuti umanitari al milione e mezzo di palestinesi residenti nella striscia di Gaza.

A Cinisello invece l’amministrazione comunale ha accolto negli alberghi del suo territorio 10 migranti provenienti da Ghana, Mali, Costa D’Avorio, Senegal e fuggiti dalla Libia, affidati dalla Prefettura agli uomini della Protezione Civile in attesa della definizione dello stato giuridico di profughi per poter uscire dal territorio comunale e per lavorare. «Si tratta di ragazzi a modo, la-
voratori e pescatori, trasportati in nave a Genova da Lampedusa – ha spiegato il presidente della Protezione Civile di Cinisello Balsamo Enzo Acquachiara – che hanno raccontato di aver visto la morte in faccia durante il viaggio sui barconi e che stanno uscendo dallo stato catatonico in cui
si trovavano quando sono arrivati».

Coinvolti dagli uomini della Protezione Civile con l’ausilio di Caritas Decanale, gruppo di volontariato Vincenziano, CRI, distretto ASL di Cinisello Balsamo, alcune associazioni spor-
tive e dell’oratorio S. Luigi, la Biblioteca, l’assessorato alle Politiche Sociali e per l’ Integrazione, i migranti stanno imparando la lingua italiana e svolgendo attività fisica per conservare l’ equilibrio psico-fisico in attesa della conclusione dell’iter di riconoscimento dello status, che potrebbe durare mesi. «Vitto e alloggio sono pagati dallo Stato ma a tutto il resto, vestiti, igiene personale e schede telefoniche prepagate, provvediamo noi con collette – ha concluso Acquachiara – . Pertanto chiediamo a chi volesse di portare alla nostra sede in via Giolitti 5 vestiti in ottimo stato, scarpe dal 43 al 46, sapone, shampoo, creme idratanti per il corpo, spazzolini da denti, asciugamani e soldi per le telefonate ai parenti residenti al’estero».

In tutto 35 i volontari della Protezione Civile sono attivi a Cinisello Balsamo ma non solo. Operativi fin dal terremoto all’Aquila con la gestione di un campo di 400 persone, con due furgonati la Protezione Civile di Cinisello opera anche in Stazione Centrale a Milano portando cibo, bevande, vestiario e coperte alle persone che vivono per strada.

Sa.Zo.

LaCittà 6 Luglio 2011

News correlate

Consegna Spiga d’Oro

  Domenica 13 Ottobre 2019 alle ore 16.00, presso l’auditorium Falcone e Borsellino del centro culturale Il Pertini, la nostra associazione avrà l’onore di ricevere il conferimento dell’onorificenza cittadina "Spiga d’Oro 2019". Insieme al Corpo Volontari...

Lotteria di Natale 2019

Siamo nati esattamente 10 anni fa nel 2009, quest’anno è stato per noi molto importante e il festeggiamento migliore che potevamo avere è stato aver ricevuto la più importante onorificenza dal nostro comune di Cinisello Balsamo, la Spiga d’oro! Vogliamo condividere...

Adunata Alpini

L'Associazione di Protezione Civile di Cinisello Balsamo, per le giornate di Sabato 11 e Domenica 12 Maggio, sarà a supporto della città di Sesto San Giovanni e di Milano con i suoi volontari. Diverse le attività per le quali è stato richiesto il supporto...

Via Giolitti 1/3 Cinisello Balsamo (MI)

331 5321787

info@protezionecivilecinisellobalsamo.it

Seguici sui social!