Un Grazie a

e a tutti quelli che ci aiutano e sostengono la nostra attività
 
ROMA - E' uno dei weekend più torridi dell'anno. Quindi bollino 'rosso', oggi, e massimo livello di allerta per il caldo in 14 città italiane: Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Verona e Viterbo. Come emerso anche dal bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute si registrano temperature intorno ai 40 gradi in diverse città. La morsa dell'afa, in particolare, non si allenta sulla Sardegna, dove la Protezione civile ha, nelle scorse ore, diffuso una nuova allerta per temperature elevate: in questi primi due giorni di agosto, si supereranno ancora i 40 gradi, con picchi di 44-45, soprattutto nella parte centro-meridionale dell'isola.

Domani sono 12 le città con il bollino rosso che indica il livello di massima allerta. Domani 2 agosto nell'elenco entrano Ancona e Palermo, escono Bolzano, Brescia, Torino e Verona. Previsto infatti un crollo termico su parte dell'Italia. In particolare il livello 3 di allerta è previsto per domani a Ancona, Bologna, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma e Viterbo. Attesi 39 gradi a Bologna e Latina, 38 a Firenze, 37 a Roma. Otto le città con bollino rosso da venerdì.

TUTTE LE PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI

In Sicilia, invece, la Protezione civile regionale parla di massimo rischio incendi in ampie zone, compresa la provincia di Palermo, e di un'ondata di calore con temperature fino a 36 gradi: ondata di calore prevista in aumento, con passaggio da livello 2 a livello 3 per la giornata di domenica, quando le temperature al suolo saranno fino a 37 gradi. Ma insieme al caldo ci sono stati in questo periodo vari episodi temporaleschi, che continueranno anche nei prossimi giorni: già da lunedì infatti è in arrivo una nuova perturbazione atlantica. Spiega il team del sito ilmeteo.it comunica che lunedì 3 agosto un insidioso centro di bassa pressione, spinto da correnti più fresche (in quota) e instabili di origine atlantica, riuscirà a far breccia nell'anticiclone, provocando una forte fase di maltempo. A causa della tanta energia in gioco non è esclusa la possibilità di eventi meteo estremi come grandinate e nubifragi, in particolare tra basso Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Piogge e rovesci interesseranno entro la serata anche Liguria, Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige.

Le previsioni meteo nelle grandi città
Roma Milano Torino Genova Venezia Bologna
Firenze Napoli Bari Palermo Catania


Andrà meglio sul resto dell'Italia, salvo per un aumento della nuvolosità su buona parte del Centro. Questo blitz temporalesco sferrerà anche un duro colpo all'ondata di caldo: le temperature scenderanno di diversi gradi, soprattutto al Nord e sull'Adriatico centrale. Su questi settori le temperature caleranno anche di 6/7 gradi, mentre sul resto del Paese la diminuzione risulterà più contenuta. Martedì 4 il vortice si allontanerà dal nostro Paese provocando le ultime piogge sull'arco alpino orientale e, nel corso del pomeriggio, tra le zone interne di Marche e Abruzzo. Altrove il sole tornerà a splendere.

Fonte: Google News

 

Meteo

meteosatMeteosat in tempo reale - fotogrammi ogni 15 minuti -

Terremoti