Un Grazie a

e a tutti quelli che ci aiutano e sostengono la nostra attività
 
Prima esercitazione, sugli effetti di un sisma, sabato 14 settembre a San Casciano dei Bagni

protezionecivile650 La Valdichiana Senese si appresta a vivere un mese durante il quale l’attenzione sarà più volte rivolta verso il sistema della Protezione Civile con un evento in particolare rivolto alla cittadinanza.

Simbolo di una capacità tutta italiana di far efficacemente fronte alle emergenze, al punto di incontro tra capacità tecnica ed umanità; messa sullo stesso piano di brand come la Ferrari o di scuole di stile come il “made in Italy”; stimata a tutti i livelli per la sua capacità di essere veramente vicina alla popolazione, la Protezione Civile è affidata in Valdichiana Senese ad un servizio associato a cui aderiscono tutti e dieci i Comuni dell’area (e cioè Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda).

Il programma, coordinato dal Sindaco di Sinalunga Edo Zacchei, che ha la delega alla Protezione Civile, si apre sabato 14 settembre, a San Casciano dei Bagni, con l’esercitazione “Cassiano Salus”, che simula gli effetti di un evento sismico. Una – finta – scossa di terremoto sarà comunicata alle 9.00 e da quel momento si srotolerà un preciso copione che vedrà impegnate le strutture operative della Protezione Civile, dei Comuni e della stessa Unione in collaborazione con il Coordinamento del volontariato, coinvolgendo personale, mezze e attrezzature. Tra gli effetti più evidenti dell’esercitazione, l’allestimento di un campo base in Via delle Pineta e di un Centro Operativo Avanzato dei Vigili del Fuoco in Piazzale del Ponte.

Secondo appuntamento, giovedì 19, alle 21.00, a Cetona, presso la Sala Santissima Annunziata, in Piazza Garibaldi, per un incontro con la cittadinanza che punterà la propria attenzione proprio sui terremoti. L’iniziativa è nata dalla volontà dei Sindaci di Cetona (Roberto Cottini), San Casciano dei Bagni (Agnese Carletti) e Sarteano (Francesco Landi) che, dopo le scosse sismiche verificatesi a metà giugno nell’area del Cetona e la conseguente preoccupazione espressa dagli abitanti, hanno messo in programma un’occasione per parlare di terremoti (e di eventuali emergenze) dal punto di vista scientifico e tecnico, fornendo notizie certe e circostanziate. Dopo l’intervento introduttivo del Sindaco Cottini, la parola passerà al Prof. Enrico Tavarnelli, docente di Geologia all’Università di Siena che tratterà proprio il tema delle cause geologiche dello sciame sismico del Monte Cetona. Interverranno poi il geologo Riccardo Dringoli, della Provincia di Siena, che illustrerà il sistema-Protezione Civile, e l’Ing. Angela Cardini, Responsabile del Centro Intercomunale della Valdichiana Senese, che parlerà della Protezione Civile in quest’area. Si auspica la più ampia partecipazione di cittadini.

Il terzo ed ultimo appuntamento è programmato per il 19 ottobre, in concomitanza con la Settimana della Protezione Civile, e consisterà in una nuova esercitazione. Teatro dell’attività saranno Chiusi Scalo e Pieve di Sinalunga dove saranno simulati i danni derivanti da piogge intense, in particolare l’esondazione del torrente Montelungo, a Chiusi, e la rottura degli argini del Foenna, a Sinalunga.

Banner

Fonte: Google News

 

Meteo

meteosatMeteosat in tempo reale - fotogrammi ogni 15 minuti -

Terremoti

European-Mediterranean Seismological Centre (EMSC)

Terremoti nella tua area