Un Grazie a

e a tutti quelli che ci aiutano e sostengono la nostra attività
 
Dimissioni Roccaro e Zonca si tessera con la Lega, polemica PD-Carroccio
Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

Le dimissioni del consigliere comunale del Carroccio Davide Roccaro e il passaggio dell'assessore all'urbanistica Enrico Zonca dalla lista civica "Cittadini Insieme" alla "Lega Salvini Premier" fanno montare la polemica tra il PD (articolo pubblicato da "La Città") e la Lega di Cinisello Balsamo

Il giornale "La Città" di Cinisello Balsamo, vicino al centrosinistra, in un articolo uscito sull'ultima edizione, ha puntato il dito contro la Lega e nella fattispecie ha riportato due notizie, e a stretto giro proprio la Lega ha risposto sui due punti con un comunicato ufficiale.

Due notizie dicevamo, in primis le dimissioni del consigliere comunale del Carroccio Davide Roccaro, mettendolo in risalto come derivante da una polemica interna alla maggioranza avvenuta dopo la creazione dell'assessorato alle partite Iva e autonomi. In secondo luogo il passaggio politico dell'assessore all'urbanistica Enrico Zonca dalla lista civica "Cittadini Insieme" alla Lega.

Sulle pagine del giornale compaiono le dichiarazioni del segretario del PD Alberto Galli: «Dopo essere stato candidato sindaco senza successo ed essere diventato assessore all’urbanistica con soli 39 voti di preferenza e senza rappresentanza in consiglio comunale, l’assessore Zonca gioca l’ultima carta che gli è rimasta per cercare di salvarsi dalle pressioni della maggioranza che da subito ha mostrato di mal digerire la sua presenza in giunta».

E anche quelle del consigliere comunale dem Marco Tarantola: «Ad oggi le tensioni non sono che cresciute: nonostante le grandi critiche mosse in passato, dopo tre anni di consiliatura non c’è un solo provvedimento significativo dell’assessore Zonca. Persino sul nuovo PGT non è riuscito a portare in consiglio neppure un atto di indirizzo e si è limitato a prorogare quello vecchio. Con la tessera della Lega sarà più difficile che vengano chieste le sue dimissioni, è diventato uno dei loro, ma chissà se sarà più facile convincerlo a fargli fare qualcosa per la città».

La Lega ha risposto duramente alle parole dell'articolo e vi riportiamo qui sotto il comunicato integrale:

«Come al solito il giornale di partito "La Città" divulga notizie non vere e manipolate a regola d'arte dietro dettatura della minoranza PD. Continua a mancare la voce della controparte».

«Il consigliere Roccaro si è dimesso semplicemente per motivi di lavoro, non riuscendo più a far conciliare il ruolo di consigliere e quelle di imprenditore, nulla a che vedere con l'accordo del sindaco e il movimento delle partite iva e autonomi».

«Per quanto riguarda l'assessore Zonca, tutti dovrebbero essere a conoscenza che il suo ingresso in giunta nel 2018 è avvenuto come assessore in quota Lega».

«Dopo tre anni di percorso condiviso, l'assessore ha deciso di tesserarsi con il nostro movimento Lega Salvini Premier. Quindi, in poche righe, smontato interamente l'articolo del giornale, al qualche consigliamo vivamente di cambiare il nome in "La voce del PD"».

«Lasciate stare la città, quella ormai non vi segue più da anni, visti anche i danni che il PD e le giunte di sinistra hanno lasciato in eredità e questa amministrazione e alla nostra amata città».

«Se volete davvero fare giornalismo serio, imparate a informarvi e a chiedere l'opinione della controparte, altrimenti questo giornale risulta essere di parte e inattendibile».

Fonte: Milano Today

 

Meteo

meteosatMeteosat in tempo reale - fotogrammi ogni 15 minuti -

Terremoti