Un Grazie a

e a tutti quelli che ci aiutano e sostengono la nostra attività
 

Don Mauro Radice non ce l’ha fatta. Il responsabile della Comunità pastorale Casa di Betania ad Agrate Brianza, Omate e Caponagoè morto a 72 anniper le conseguenze da Covidnell’ospedale di Vimercate dove era ricoverato da oltre un mese in terapia intensiva. «Oggi, 7 aprile 2021, il Signore ha chiamato a sé un sacerdote ed un uomo buono, generoso e mite: don Mauro Radice, il nostro amato parroco». Così i sacerdoti della comunità pastorale, che in un messaggio scrivono: «Don Mauro ora vive nell’eterno abbraccio del Padre e celebra la Pasqua senza fine insieme al suo Signore, a cui ha dato tutta la sua vita. Siamo grati a Dio di avercelo donato e per il bene che Egli ha operato attraverso il suo servizio di sacerdote e di credente. Esprimiamo un grazie dal profondo del cuore anche al personale medico e infermieristico che si è preso cura di don Mauro nei giorni in cui ha vissuto la sua passione su questa terra. Riposa in pace don Mauro. Un giorno ci rivedremo, tu intanto prega il Padre per noi che soffriamo per la tua mancanza».

Nato a Lentate sul Seveso nel 1948, Don Mauro avrebbe compiuto 73 anni il prossimo 3 settembre. Era stato ordinato sacerdote il 28 giugno del 1973 e dopo l’ordinazione era stato destinato come vicario parrocchiale a Marnate, in provincia di Varese, quindi alla parrocchia di San Giuseppe a Cinisello Balsamo. Era conosciuto anche a Milanodove era approdato nel 1993 come parroco al Sacro Volto, coadiuvato da don Giuliano Savina, ricoprendo anche il ruolo di responsabile del Decanato.

Ad Agrate era arrivato nel 2005, prima come parroco di Agrate e Omate e poi come responsabile della Comunità pastorale Casa di Betania, che comprende anche Caponago. A fine febbraio era stato identificato un focolaio all’interno della Comunità di casa Betania con tutti e tre i sacerdoti colpiti dal virus, ma le condizioni di don Mauro erano apparse subito gravi, complicate prima da una tromboemboliae poi da uno pneumotorace, e tutti i fedeli hanno pregato per lui. I sacerdoti della Comunità renderanno noto al più presto il giorno della celebrazione delle esequie.

Fonte: Corriere della Sera (Milano)

 

Meteo

meteosatMeteosat in tempo reale - fotogrammi ogni 15 minuti -

Terremoti